All for Joomla All for Webmasters

Progetti

Scuola Primaria

GIORNO

Classe

Martedì
8.30
9.25
terza
Mercoledì
14.00
15.00
quarta
Giovedì
8.30
9.25
prima
Giovedì
15.00
16.00
quinta
Venerdì
15.00
16.00
seconda

La tecnica che si intende trasmettere e far acquisire ad ogni studente si concretizza in:

Teoria

Conoscenza degli utensili: archetto, tipi di lamette, coda di rondine, trapano, sapone, carta vetrata, riga, pezzi di legno, morsetti, colla, spugna.
Conoscenza del tipo di legno da utilizzare (legno compensato)
Tipi di colla (Coccoina e stick)

Taglio con disegno su legno

Taglio di semplici pezzi con solo contorno esterno
Sbavatura esterna
Tecnica di taglio di particolari interni
Tecnica della sbavatura degli intagli
Tecnica dell’assemblaggio e dell’incollaggio
Tecnica degli incastri: realizzazione e rettifica
Colorazione con vernice e mordente

Taglio con disegno su carta

Tecnica di incollaggio del disegno su carta
Tecnica di taglio con carta
Tecnica di pulitura della superficie del legno

Tecnica della incisione con Pirografo

Molte recenti ricerche nel campo della Didattica evidenziano il ruolo di attività che riescano a coinvolgere attivamente lo studente nei processi di apprendimento

La pratica scacchistica, oltre alla naturale stimolazione delle competenze logiche, porti all’affinamento dell’intuizione e delle capacità gestionali di qualunque situazione, che produca la considerazione e l’accettazione dei propri limiti e degli eventuali insuccessi, consolidando tramite il gioco il rispetto delle regole e dell’avversario, l’esercizio della pazienza e della correttezza.

Il programma europeo “Frutta nelle scuole” è finalizzato ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari

incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età;

realizzare un più stretto rapporto tra il “produttore-fornitore” e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una conoscenza e una consapevolezza nuova tra “chi produce”  e  “chi consuma”;

offrire ai bambini più occasioni ripetute nel tempo per conoscere e “verificare concretamente” prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, quali opzioni di scelta alternativa, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole; le informazioni “ai bambini” saranno finalizzate e rese con metodologie pertinenti e relative al loro sistema di apprendimento (es: laboratori sensoriali).

“Il cuore va a scuola”

Offre un percorso di educazione socio-affettiva con lo scopo di promuovere il benessere dei bambini a scuola favorendo all’interno del gruppo classe dinamiche positive di comunicazione.

“Maschio e Femmina a confronto”
Prevede un percorso realizzato da figure professionali (pedagogista clinica affiancata da un medico specialista in pediatria) di educazione all’affettività e sessualità con lo scopo di presentare la sessualità come valore e dimensione fondante la persona umana.

Lo scopo principale di questa proposta è la prevenzione dell’insuccesso scolastico, che si realizza fornendo agli insegnanti una valutazione dei livelli di apprendimento raggiunti da ciascun bambino.

Al termine della scuola dell’infanzia, attraverso la somministrazione di test standardizzati di maturità prescolastica, vengono fornite informazioni utili per la conoscenza dei prerequisiti scolastici e quindi per una migliore organizzazione del futuro percorso di insegnamento/apprendimento.

maschio-e-femminaA CHI SI RIVOLGE

Il progetto “Maschio e Femmina a confronto” prevede un percorso di educazione all’affettività e sessualità che si rivolge alle seguenti classi:

  • Scuola primaria: classe V;
  • Scuola secondaria di primo grado: classe III.

DA CHI E’ REALIZZATO

Il progetto è realizzato da due figure professionali che saranno compresenti: la pedagogista clinica o lo/a psicologo/a affiancata da un medico o specialista in pediatria o in ginecologia.

FINALITA’ E OBIETTIVI EDUCATIVI SPECIFICI

Il progetto si pone lo scopo di presentare la sessualità come valore e come dimensione fondante la persona umana.

Gli obiettivi educativi specifici:

  • Attraverso la dinamica del gruppo accompagnare il percorso di crescita di soggetti in età evolutiva affinché la propria identità sessuale sia vissuta nella dimensione della relazione e dell’amore;
  • Favorire la comunicazione del bambino e del ragazzo con le proprie figure di riferimento;
  • Offrire agli studenti la possibilità di ricevere risposte, corrette e adeguate all’età, alle loro domande ed acquisire un linguaggio appropriato;
  • Offrire agli studenti uno spazio di parola su tematiche riferite alla sessualità alla presenza di persone adulte competenti ma altre rispetto ai genitori/insegnanti;
  • Rendere consapevoli bambini e ragazzi circa gli aspetti biologici, affettivi, relazionali, sociali e culturali della sessualità umana e prospettare il processo di crescita come un’opportunità per integrarli dentro di sé;
  • Aiutare i ragazzi a modulare le relazioni con gli altri in base alle specifiche capacità che la persona umana possiede (socievolezza, amicizia, amore);
  • Promuovere l’assunzione di comportamenti sessuali responsabili.

MEODOLOGIA

Durante gli incontri verrà privilegiata una metodologia attiva con l’intento di integrare l’aspetto informativo (conoscenza) con quello formativo, attraverso lavori individuali, proiezione di diapositive, giochi di interazione e lavori in piccolo o grande gruppo.

MODALITA’ ORGANIZZATIVE

La realizzazione dell’intervento di norma prevede:

  • Presentazione del progetto ai docenti;
  • Presentazione del progetto ai genitori;
  • Incontro di restituzione rivolto a docenti e genitori.
  • Il numero di incontri rivolti a bambini/ragazzi verrà concordato sulle esigenze specifiche dell’ente richiedente.

Da sempre il nostro Istituto dà particolare spazio e attenzione al potenziamento dello studio della Lingua Inglese,intesa non solo come materia di studio (ENGLISH AS A FOREIGN LANGUAGE, EFL), ma, bensì, quale veicolo per la scoperta di nuovi apprendimenti (BILINGUAL EDUCATION ITALY,BEI), tesi a soddisfare la curiosità degli alunni,con attività di consolidamento delle abilità cognitive,linguistiche e comunicative.

Per le classi 4° e 5° è previsto un progetto di alto livello linguistico per la preparazione alla Certificazione Trinity.

Questo offre ai ragazzi l’opportunità di apprendere (comprendere,utilizzarein autonomia e riprodurre per iscritto) un notevole numero di vocaboli,intesicome sostantivi,aggettivie verbi di uso quotidiano e ritenuti indispensabili per la costruzione delle prime semplici frasi del vivere quotidiano.

Gli studenti migliorano le loro capacità in merito alla comprensione di comandi e istruzioni in lingua per lo svolgimento di compiti,relativi alle tre competenze Listening Comprehension,Reading and Writing e Speaking.

logo